Cos’è

E.S.E. (acronimo di Easy Serving Espresso) è la tecnologia che semplifica la preparazione di un buon caffé espresso attraverso pochi e facili gesti grazie all’utilizzo del serving (singole dosi preconfezionate di 7 grammi di caffé macinato, pressato e chiuso ermeticamente tra due sottili strati di carta filtrante).

Questo standard industriale internazionale (l’unico sistema ‘aperto’ nel settore del caffé espresso preparato con le cialde in carta) si basa infatti sull’impiego di macchine per espresso e serving, di diversi marchi e modelli, tra loro compatibili e disponibili in diverse fasce di prezzo.

Il concetto di libertà di scelta e di garanzia di qualità è ottenibile semplicemente trovando e abbinando tra loro due marchi E.S.E.: uno sulla macchina per espresso e l’altro sui serving.

La standardizzazione dei parametri tecnici e geometrici del serving e della macchina ha permesso l’annullamento di variabili quali: la difficoltà d’uso degli apparecchi, la scelta della miscela sbagliata, lo spreco di prodotto, l’errata dosatura e pressatura; costituendo la garanzia della costanza qualitativa dell’espresso prodotto.

L’applicazione dello standard E.S.E. consente di soddisfare le esigenze:

  • dell’industria, che chiede un unico standard di riferimento e l’apertura di nuovi mercati
  • del consumatore, che chiede chiarezza e libertà di scelta di marchi e modelli, nelle diverse fasce di prezzo.

Il marchio Easy Serving Espresso presente sulle macchine per espresso e sulle confezioni di caffè consente al consumatore (e alle catene di distribuzione) di identificare la compatibilità tra i due prodotti e di essere quindi rassicurato nelle proprie scelte.

Questo è uno dei motivi per cui un gran numero di operatori tra torrefattori, produttori di macchine per espresso e produttori di cialdatrici si è orientato verso il mercato dei serving in carta. Un mercato che ha enormi potenzialità di sviluppo e che suscita l’interesse di un crescente numero di operatori in molti Paesi.