La certificazione di conformità allo standard E.S.E.

Il Consorzio E.S.E. ha l’obbligo di esercitare i controlli di conformità sui prodotti che le aziende Socie intendono certificare, affinché il marchio E.S.E. sia correttamente utilizzato, svolga efficacemente la sua funzione di garanzia di qualità e non produca inganno per il pubblico.

Per effettuare i controlli, il Consorzio si avvale di persone fisiche (ispettori consortili) ed Enti qualificati, esterni ed indipendenti (v. profilo SGS a seguire).

Il processo di certificazione si basa sui parametri di controllo del prodotto e di gestione del processo produttivo definiti dal Consorzio E.S.E. e ha luogo presso le unità di produzione di tutti gli associati, nella tempistica concordata con il Consorzio.

Durante il processo di certificazione viene verificata la rispondenza alle specifiche tecniche che lo standard E.S.E. prevede; nel caso delle cialde in carta sono specifiche geometriche, chimico-fisiche, sensoriali, funzionali e documentali; nel caso delle macchine per espresso sono specifiche di temperatura, di volume, di pressione, di spessore di crema, sensoriali, funzionali e documentali; per le macchine cialdatrici infine le specifiche riguardano i serving ottenuti.

Profilo SGS

Il Consorzio ha affidato a SGS l’esecuzione dei controlli di conformità allo standard E.S.E. sui prodotti dei Soci. Fondata nel 1878, SGS è leader mondiale nei servizi di ispezione, analisi, verifica, prova e certificazione di beni, servizi e sistemi.

Nel mondo ha 32.000 dipendenti ed un network di 1.200 uffici e laboratori in tutto il mondo.

In Italia, dove è presente dal 1915, lavorano più di 500 persone tra impiegati, consulenti e professionisti esterni; SGS opera come organismo indipendente di ispezione e verifica ed è strutturata in 8 linee di business/services:

  • agricoltural;
  • minerals;
  • oil gas & chemicals;
  • industrial;
  • environmental;
  • consumer testing;
  • systems & services certification;
  • trade assurance.

SGS website